Archivio

Posts Tagged ‘commedia’

Una notte da leoni (The Hangover – 2009)

07/05/2012 2 commenti

“Due giorni prima del suo matrimonio, Doug (JUSTIN BARTHA) si reca in macchina a Las Vegas con i suoi due migliori amici Phil e Stu (BRADLEY COOPER e ED HELMS) insieme al suo futuro cognato Alan (ZACH GALIFIANAKIS), per un sensazionale addio al celibato che giurano di non dimenticare mai. Ma quando i tre testimoni dello sposo si svegliano l’indomani mattina con un mal di testa atroce, non ricordano più niente. La loro suite di lusso è completamente distrutta e lo sposo è sparito. Senza avere la più pallida idea di cosa sia successo la notte prima e senza tempo da perdere, il trio deve in qualche modo cercare di capire gli sbagli fatti durante la notte e cosa sia mai accaduto, per ritrovare Doug e riportarlo a Los Angeles in tempo per il suo matrimonio. Ma più vanno avanti nelle loro scoperte, più si rendono conto dei guai in cui si sono cacciati.” Fonte: comingsoon.it

Questo film l’avevo tralasciato alla sua uscita (più che altro per colpa di sky che non l’ha mai trasmesso) e recentemente l’ho recuperato in doppia uscita con il suo seguito. Leggi tutto…

Categorie:Cinema

Le Ragazze del Coyote Ugly (Coyote Ugly – 2000)

La ventunenne Violet (Piper Perabo) si reca a New York per realizzare il suo sogno: diventare una cantante. Senza lavoro però, trova impiego come barista nel locale più folle di Manhattan, il Coyote Ugly Sallon, gestito dalla dura e impetuosa Lil.” fonte: filmup

Una commedia divertente, molto indicata per le ragazze visto il tema predominante dell’emancipazione ma che non scontenta i maschietti visto l’abbondare di scene ad elevatas carica sensuale.

Certo un po’ di profondità in più non avrebbe fatto male ma tutto sommato per un popcorn movie va più che bene. Buona la colonna sonora.

Voto: 6,5/10

Categorie:Cinema

Tutti insieme inevitabilmente (2009 – Four Christmases)

fourchristmases“Brad e Kate sono una coppia californiana non sposata che riesce a conservare salda l’unione anche grazie al fatto che ognuno dei due non conosce i genitori dell’altro. Nemmeno a Natale sono mai dovuti andare a far loro visita perché sono sempre riusciti a partire per un viaggio: Questa volta però le cose si mettono male perché il loro volo per le Isole Fiji viene annullato e una giornalista televisiva intervistandoli fa sì che i genitori (che sono divorziati) apprendano della loro presenza forzata in città. Diventa obbligatorio andarli a trovare.” fonte: My Movies

Four Christmases è una accozzaglia di generi diversi, dallo skipping christmas alla commedia sentimentale passando per il comico. Il tutto risulta frammentato e poco verosimile, riuscendo comunque a strappare qualche sorriso (pochi a dire il vero).

Il lieto fine è come al solito assicurato, ma la cosa che resta più impressa è lo spreco di attori di primo piano per un film tutto sommato mediocre.

Voto: 5,5/10

Categorie:Cinema

14 Anni Vergine (Full of it – 2008)

fullofit“Per farsi bello nei confronti dei suoi coetanei, un ragazzino inizia a raccontare tante di quelle frottole che alla fine diventa difficile riuscire a gestirle e prima o poi dovrà pagarne i conti; come si dice, il prezzo della popolarità…” fonte: filmup

Complimenti a chi ha tradotto il titolo del film con qualcosa che nulla c’entra con quello originale! Personalmente avevo deciso di non guardarlo proprio per via del titolo assurdo, ma poi ho pensato che non è la prima volta che chi fa l’adattamento in italiano storpia il tutto per cercare di rendere il film più ‘accattivante’ e così gli ho dato una chance: tutto sommato il film è carino, con qualche incertezza nel montaggio e con la colonna sonora a volte stonata. La prima parte è un po’ più noiosa ma verso la metà si riprnde e inizia a strappare qualche risata. Gli attori sono tutti bravi, i personaggi sono ben caratterizzati anche se  il ragazzino protagonista non parla affatto come un quattordicenne benchè sia l’unico ad averne l’aspetto.

Il film non passerà di certo alla storia ma vi farà passare una serata piacevole, se amate i teen-movie.

Voto: 6,5/10

Categorie:Cinema

Kung Fu Panda (2008)

kungfupanda “Quando gli abitanti della Valle della pace, sono minacciati da un temibile nemico, il leopardo Tai Lung, alcuni maestri di Kung Fu, cercano di trasformare il più pigro e lento abitante della valle, il panda Po, in un esperto maestro d’arti marziali, per poterlo contrapporre all’abilità di Tai Lung. Po, imbranato com’é, porterà lo scompiglio fra le rigide regole cui si attengono i maestri, ma alla fine, riuscirà ad imparare sia la disciplina, sia le tecniche necessarie per sventare la minaccia portata dal leopardo…” fonte: filmup

Bella prova della Dreamworks nell’eterna lotta con la Dreamworks: un film leggero e divertente qiuanto basta a far passare una piacevole serata. Simpatico il personaggio principale come la maggior parte di quelli di contorno, ottima come sempre l’espressività che gli animatori riescono a donare alle loro creature i computergrafica e ottimi gli scenari e i paesaggi he risulteranno molto familiari ai videogiocatori più incalliti (shenmue anyone?).

Il tema di fondo della consapevolezza di quale sia il proprio destino e l’importanza del credere in se stessi sono espressi efficacemente e contribuiscono a dare spessore alla pellicola. Un solo appunto: per tutto il film non viene mai spiegato come fa un Panda ad essere figlio di un’anatra. Mistero..

Voto: 7/10

Categorie:Cinema

Love Guru (The Love Guru – 2008)

theloveguru_usQuando da piccolo, Pitka, americano di origine, fu abbandonato davanti alla porta di un tempio in India, i guru che ci abitavano decisero di crescerlo e prendersene cura. Una volta diventato adulto, Pitka, decide di ritornare negli Stati Uniti, dove intraprende la carriera di consulente di coppia, riuscendo a diventare ricco e famoso. La sua fama arriva sino alle orecchie della presidentessa di una squadra di hockey, che per migliorare il rendimento di uno dei suoi giocatori, che viene tradito dalla moglie, decide di assumerlo; ben presto però le attenzioni di Pitka, si spostano su Jane, la bella ed affascinante presidentessa della squadra...” fonte: filmup

Classico Mike Myers, o lo si ama o lo si odia. C’è da dire che il comico americano va gustato in lingua originale poichè la maggior parte delle sue battute sono giochi di parole, ma la mimica facciale e le situazioni demenziali parlano un linguaggio universale. Il film è abbellito dalla presenza di Jessica Alba e impreziosito dal mitico “mini-me” Verne Troyer, oltre a cammei di stuoli di star di hollywood; riesce  a strappare qualche risata grazie a rari momenti di geniale comicità demenziale ma nel complesso non è al livello di Austin Powers, anzi non gli si avvicina nemmeno.

Peccato perchè si poteva fare meglio.

Voto: 6/10

Categorie:Cinema

Ricatto d'amore (The proposal – 2009)

ricattodamoreQuando la potentissima dirigente editoriale Margaret, rischia di essere deportata nella sua terra natale, il Canada, questa brillante professionista dichiara di essere fidanzata con il suo assistente Andrew, che non sospetta nulla e che lei ha tormentato per anni. Lui accetta di partecipare all’imbroglio, ma pone delle condizioni. L’improbabile coppia si dirige allora in Alaska per incontrare la bizzarra famiglia dell’assistente e questa donna metropolitana sempre in controllo si ritrova in tante situazioni in cui risulta un pesce fuor d’acqua. Con un imminente matrimonio in vista e un ufficiale del servizio immigrazione alle calcagna, Margaret e Andrew giurano con riluttanza di rimanere fedeli al piano, nonostante le conseguenze imprevedibili che potrebbe avere.” fonte: filmup

Classica commmedia romantica americana. Le varianti al genere, specifiche di questo, titolo sono il tema dell’importanza del calore della famiglia, i contrasti padre-figlio e l’ambientazione particolare (la storia si svolge in Alaska). Per il resto gli ingredienti del genere ci sono tutti, compreso il lieto fine e le scenette durante i titoli di coda.. niente di nuovo sotto il sole ma comunque un prodotto ben confezionato da guardare in dolce compagnia.

Voto: 6,5/10

Categorie:Cinema

Burn After Reading – A prova di spia (2008)

burnafterreadingDopo essere stato cacciato dalla Cia, un ex agente decide di scrivere un libro con le sue memorie e quindi scrive i suoi appunti su un disco per computer. Sfortunatamente però, perde il disco, che viene ritrovato da due uomini impiegati in una palestra. I due, pensando che si tratti di segreti dell’agenzia, cercano di sfruttare a loro favore il ritrovamento, vendendo al miglior offerente il “prezioso” documento, per poter ricavare i soldi che gli occorrono per poter finalmente realizzare le operazioni di chirurgia estetica che tanto desiderano.” fonte: filmup

Burn after reading è un film dei fratelli Cohen, lo si vede subito dallo stile, dalle situazioni e, perchè no, dagli attori scelti per interpretarlo. Il cast è ottimo ed è la parte migliore dell’opera. Il tema conduttore del film più che lo spionaggio è la mancata realizzazione delle proprie aspettative e la scoperta, arrivati ad un certo punto della propria vita, di una profonda insoddisfazione. La storia è interessante ma forse il tutto è un pelino troppo surreale per piacere  a tutti.

L’ho visto con piacere ma non so se lo rivedrei ancora.

Voto: 6,5/10

Categorie:Cinema

Notte brava a Las Vegas (What Happens in Vegas – 2008)

01/09/2009 1 commento

nottebravaalasvegasDue giovani estranei, dopo una notte di eccessi, passata a divertirsi, tra scommesse, bevute e balli, scoprono di essersi sposati senza in realtà volerlo veramente. Chiedendosi come fare ad annullare il matrimonio, i due nel frattempo vincono il Jackpot in un casinò e visto che sono sposati, entrambi vogliono la loro parte, ma non riescono a trovare un accordo. Per annullare il matrimonio deve passare un pò di tempo… ma nel frattempo i due piano piano s’innamorano…” fonte: filmup

Una commedia sentimentale americana che contiene tutti gli ingredienti del genere (protagonisti abbastanza fighi, carosello di personaggi di contorno stravaganti e così via), confezionati in un involucro scoppiettante che tutto sommato non tradisce le aspettative. Se vi piace il genere lo apprezzerete anche visto il tema della guerra tra i sessi che non mancherà di creare spunti di discussione sulle dinamiche di coppia. La coppia Kutcher – Diaz appare affiatata (e dopotutto sappiamo che per Ashton la differenza di età non è un problema) e il lieto fine garantito arriva un po’ troppo facilmente.

Voto: 6,5/10

Categorie:Cinema

Il treno per il Darjeeling (The Darjeeling Limited – 2007)

28/08/2009 2 commenti

thedarjeelinglimitedDopo la morte del padre tre fratelli americani che non si parlano tra loro da un anno pianificano un viaggio in treno in India, con lo scopo di ritrovare se stessi e il legame reciproco che avevano un tempo.” fonte: mymovies

Il treno per il Darjeeling è un film atipico e in questo è un tipico film di Wes Anderson. Vi troviamo molti degli attori onnipresenti nei suoi lavori e i temi classici spesso da lui trattati (rapporti familiari disturbati in primis), l’umorismo surreale, la fotografia vivace e i lunghi piani sequenza che attraversano spaccati di edifici, di mezzi di locomozione e, perchè no, di vite. Se amate lo stile di Wes vi piacerà, altrimenti potreste trovrlo soporifero: personalmente l’o apprezzato pur trovandolo inferiore al mio preferito: I Tenenbaum.

Voto:6,5/10

Categorie:Cinema
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: