Archivio

Posts Tagged ‘thriller’

The Tourist (2010)

08/05/2012 2 commenti

“Frank (Johnny Depp) è un turista americano che si trova in vacanza in Italia per cercare di lasciarsi alle spalle un passato di delusioni sentimentali, ma mai avrebbe potuto immaginare che questo viaggio avrebbe sconvolto la sua vita. Tutto inizia quando conosce Elise (Angelina Jolie), una donna travolgente e misteriosa, e ne resta folgorato. Ma l’incontro è tutt’altro che casuale e, inseguendo una potenziale storia d’amore, Frank si troverà presto invischiato e travolto in una spirale di intrighi e pericoli, sullo sfondo di una Venezia mozzafiato.” fonte: comingsoon.it

Un film tutto sommato avvincente e ben confezionato dove però l’effetto sorpresa riesce solo a metà. Vabbè forse dipende dal fatto che sono troppo sveglio io e sospettavo del finale già dopo la prima mezz’ora!! Leggi tutto…

Categorie:Cinema

Sherlock Holmes (2009)

07/05/2012 1 commento

“Nuovo adattamento cinematografico dei racconti di Arthur Conan Doyle, diretto da Guy Ritchie, che rivoluziona look e comportamenti del celebre ispettore e del suo fidato assistente Watson. Il nuovo Sherlock è un donnaiolo, ama fare a pugni ed ha un problema col gioco d’azzardo. La trama del film non è tratta da un singolo racconto di Conan Doyle, ma è una storia originale, in cui Holmes dovrà combattere un nuovo nemico e svelare un pericoloso complotto che potrebbe distruggere il Paese.” fonte: comingsoon.it Leggi tutto…

Categorie:Cinema

The Illusionist (2006)

05/02/2010 2 commenti

“In un mondo dove nulla è come appare, un’illusionista di nome Einsenheim e l’ispettore di polizia Uhl, si confrontano in una sfida di volontà nel cercare di determinare dove finisce la realtà e dove inizia la magia… tutto questo mentre si offusca la linea immaginaria che divide il potere e la corruzione, l’amore e la devozione, l’essere vigile e la mania ed infine la vita e la morte.” fonte: filmup

Visto che mi era piaciuto The Prestige, ho voluto far passare un po di tempo prima di vedere The Illusionist. Ad Hollywood va di moda far uscire film di ambientazione simile quasi contemporaneamente e qualche anno fa è toccato al duo di maghi ottocenteschi. Il film con Edward Norton si presenta all’altezza della sfida e soprattutto non lascia il retrogusto amaro del mancato lieto fine.. Ho trovato solo un po’ esagerata la realizzazione delle illusioni, troppo ‘realistiche’ per essere illusione e non vera magia. Bravi tutti gli attori.

Voto: 7,5/10

Categorie:Cinema

The Mist (2007)

26/10/2009 4 commenti

themist“Dopo che una violenta tempesta si é abbattuta in una cittadina del Maine, la mattina dopo una strana nebbia si avvicina ed avvolge tutta la zona. Il fenomeno tiene prigionieri i clienti di un supermercato, tra i quali David Drayton e suo figlio di cinque anni. David é il primo a capire che qualcosa di misterioso ed orribile si nasconde dietro quella inconsueta nebbia, infatti, le grida che si sentono provenire da questa, appartengono a creature non terrestri che sembra siano state richiamate attraverso uno spaccatura inter-dimensionale causata da una base militare del posto. Bisogna fare qualcosa, anche perchè i pericoli non sono solo fuori dal supermercato, ma anche tra i clienti imprigionati dentro…” fonte: filmup

Frank Darabont, regista di questa pellicola, è ormai abbonato alle trasposizioni cinematografiche delle opere di Stephen King, e credo proprio che se vivrà abbastanza le farà prima o poi tutte. Nel caso in questione si tratta di uno dei miei racconti preferiti del prolifico scrittore del Maine. Purtroppo però il buon Darabont si prende delle grosse licenze stravolgendo buona parte della storia. A mio parere infatti il maggiore punto di forza del racconto originale era il mistero attorno alla nebbia  e le sue creature, che resta inspiegato fino alla fine, nel film invece si cerca di creare una sottotrama per spiegare il tutto introducendo personaggi inesisteti nella versione cartacea. Il finale poi, anch’esso scritto da capo, lascia veramente con l’amaro in bocca e, diciamocelo pure, ce lo potevano risparmiare! La colonna sonora è a tratti invadente (non amo molto lo stile delle scene finali) e gli effetti speciali altalenanti (d’altronde i tenacoli non vengono bene quasi a nessuno). Buona la prova degli attori.

Voto: 6,5/10 forse sarebbe stato più alto se non avessi letto il racconto, ormai molti anni fa.

Categorie:Cinema

Segnali dal futuro (Knowing – 2009)

20/09/2009 2 commenti

knowingIl professore di astrofisica John Koestler non crede nel destino ma le sue convinzioni vengono scosse quando il figlio entra in possesso di un documento scritto 50 anni prima da una bambina della sua stessa scuola. Sul foglio sono indicati solo numeri uno dopo l’altro, numeri che l’occhio allenato dello scienziato comincia a decifrare per caso scoprendo che indicano giorno e numero di vittime dei principali disastri dell’ultimo mezzo secolo e di alcuni che devono ancora verificarsi.” fonte: mymmovies

Film triste, crudo e cupo. Ogni tanto si intravedono spunti interessanti e alcune scene sono degne di un ottimo thriller ma tutto sommato le due ore di film lasciano con l’amaro in bocca. I colpi di scena sono numerosi ma il personaggio di Nicolas Cage fa venire voglia di suicidarsi. Dal regista di Dark City mi aspettavo qualcosa di meglio di questa acozzaglia di generi cinematografici,nella quale si vogliono forzatamente introdurre tematiche di più alto livello ma che non hanno poi il tempo di essere debitamente affrontate.

Voto: 6/10

Categorie:Cinema

The Prestige (2006)

20/08/2009 1 commento

theprestige“Londra, fine ‘800, gli illusionisti sono considerati delle vere e proprie star. Tra questi, due amici, Robert Angier, affascinante e sofisticato, capace di intrattenere il pubblico come nessun altro, e, Alfred Borden, un purista della professione, un vero e proprio genio capace di creare i trucchi più spettacolari ma non altrettanto in grado di far apprezzare al pubblico le proprie idee. La rivalità tra loro nasce quando il loro più grande trucco finisce male. Da quel momento i due faranno di tutto per cercare di carpire i segreti dell’altro, fino ad oltrepassare qualsiasi limite…” fonte: filmup

L’ossessione per i segreti del rivale e la vendetta sono i due fili conduttori delle vicende narrate dal film diretto da Chrisypher Nolan. Un bel film, che tiene alto l’interesse con innumerevoli colpi di scena  e fino all’ultimo  fotogramma si resta in attesa del successivo. Il cast è di prim’ordine e tutti recitano in maniera impeccabile. L’ambientazione ella Londra dell’800 mista tra l arealtà e la fantascienza è davvero accattivante- Vedetelo in una uggiosa serata invernale per il massimo effetto. Consigliato.

Voto: 7,5/10

Categorie:Cinema

21 (2008)

21“Ben Campbell (Jim Sturgess) é in preda al panico per il fatto che deve trovare 300.000 dollari per pagare le rate universitarie e non sa come fare. Grazie al suo talento per la matematica però, viene reclutato dal suo professore, Micky Rosa (Kevin Spacey), per far parte del gruppo dei migliori studenti della scuola che si recano a Las Vegas ogni fine settimana, armati di false identità e delle doti necessarie per capovolgere le probabilità del blackjack a loro favore.” fonte: filmup.com

Da un’idea veramente interessante (la storia è tratta dal romanzo Blackjack Club di tale Ben Merzich) nasce un film sufficiente che ha nella sua lunghezza e nel ritmo lento le sue maggiori pecche, a mio avviso. Regia da Videoclip e tante belle immagini e slow motion fanno da contorno a una prestazione altalenante di Laurence Morpheus Fishburne (imbarazzante la scena finale nel parcheggio del Casinò), mentre Kevin Spacey se la cava senza infamia e senza lode.  Gli altri giovani attori probabilmente hanno recitato meglio dei grandi nomi. Kate Bosworth è molto meglio bruna che bionda.

Si poteva fare meglio, bella l’atmosfera di Vegas.

Voto: 6/10

Categorie:Cinema

Next (2007)

next” Cris Johnson ha uno straordinario potere: riesce a vedere, anche se per pochi minuti, cosa succederà nel futuro. Stanco di essere sottoposto a continui controlli e visite mediche da parte del governo e degli scienziati che vogliono saperne di più sulle sue facoltà paranormali, Cris decide di trasferirsi a Las Vegas dove, nascosto dietro un falso nome, si mantiene esibendosi come mago e giocando d’azzardo. Sulle sue tracce si mette l’agente del governo Callie Ferris, decisa a convincerlo a collaborare per sventare un pericoloso attacco terroristico…” fonte: cinemadelsilenzio.it

Ormai di Philip K. Dick stanno traformando in film qualsiasi scritto, e probabilmente il prossimo blockbuster hollywoodiano sarà basato su una sua lista della spesa.. questo Next, illuminato dalla presenza del sempre sofferente Nicolas Cage, si basa su ‘The Golden Man’ e  il copione è stato realizzato dall’autore di Minority report. Il film si lascia guardare, benchè si rivela spesso esagerato facendo storcere il naso a chi si aspetta un po’ di realtà anche nella fantascienza. Gli effetti speciali in alcune scene potevano essere migliori e comunque il tutto alla fine non convince più di tanto.  Passabile per una serata chiassosa tra amici.

Voto: 6/10

Categorie:Cinema

Reazione a Catena (Chain Reaction – 1996)

08/04/2009 3 commenti

reazione-a-catena“Dopo anni di ricerche in un laboratorio dell’Università di Chicago, si mette a punto la separazione molecolare dell’acqua, rivoluzionario veicolo per una nuova fonte di energia a costo zero. Quando un attentato distrugge il laboratorio, il tecnico Eddie (K. Reeves) e la sua compagna di lavoro Lily (R. Weisz), incastrati con false prove, fuggono braccati da polizia e ambigui agenti della CIA e dell’FBI. Impossibile distinguere tra buoni e cattivi.” (fonte: MyMovies)

Grazie a un 3×2 su dvd.it ho preso il bluray di questo film del 1996 di cui ignoravo l’esistenza: Keanu Reeves, Morgan Freeman e Rachel Weisz mi sembrava un trittico di tutto rispetto a cui dedicare una delle mie serate home-cinema, e così è stato venerdì scorso. Il film è il classico action movie americano basato sulla fuga e sul ‘non-sai-mai-di-chi-ti-devi-fidare’ che si lascia guardare se non ci si fanno troppe domande. Ideale per una serata a base di Pop-corn. La Weisz è ancora acerba e non sembra quasi la stessa de la mummia e About a Boy (esteticamente parlando), Freeman è sempre un grande mentre Keanu Reeves più lo guardo e meno mi piace.

Voto: 6/10

Categorie:Cinema
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: